“PERCORSI DI INSERIMENTO” – FNLD Legge 45/99”Attività di progettazione sociale: realizzazione del progetto “Percorsi di inserimento” su fondi regionali della legge 45/99 finalizzato all’inserimento nel mercato del lavoro di persone provenienti da percorsi di dipendenza dalle sostanze. E’ in corso la seconda annualità che ci vede impegnati per tutto il 2001. Sono previsti tirocini sostenuti dalla presenza di un tutor dell’inserimento lavorativo con il compito di agevolare il percorso di reinserimento, interfacciandosi con colleghi e responsabili sul luogo di lavoro, e con i referenti dei Servizi Trattamentali e di Prevenzione.“LA GIARDINELLA”Continuazione del progetto la Giardinella in collaborazione con il dipartimento di salute mentale dell’Az.Os di Monza, che quest’anno vede la scadenza della convenzione triennale, che ci porterà alla trattativa per il rinnovo. Promozione della giornata di festa del 2 giugno presso l’orto. Tale progetto prevede l’avvio all’attività lavorativa di persone con compromissioni relazionali e psichiche che ne pregiudicano il reinserimento in ambienti ordinari. La presenza di un tutor agevola le dinamiche, a supporto della relazione tra i pazienti ed il tecnico agronomo responsabile dell’esecuzione delle mansioni.

“PROGETTO INTEGRO” – FNLD Legge 45/99Realizzazione nel biennio 2001 / 2002, del progetto “Integro” in co-progettazione con i Servizi delle dipendenze di Carate e il servizio di inserimenti lavorativi di Besana Brianza, grazie ai fondi della Legge 45/99 FNLD, finanziato dalla regione Lombardia. L’impianto progettuale prevede l’avvio al lavoro, attraverso tirocini, di utenti in carico al SERT di Carate, sostenuti ed accompagnati dalla presenza di un tutor dell’inserimento lavorativo.“LA GIARDINELLA”Il progetto Orto Aperto “la  Giardinella” co-progettato con il dipartimento di Salute Mentale Dell’azienda OS. S. Gerardo di Monza, e il coinvolgimento dei servizi psicosociali del dipartimento, ha visto quest’anno il rinnovo della convenzione per il prossimo triennio. Per il nuovo percorso progettuale, possiamo contare sulla valorizzazione derivante da un contributo della fondazione Cariplo di Milano, che ne consente la progettazione e la realizzazione di un’area verde a forma di parco sulla ex discarica di Carate, in collaborazione con il comune di Carate, Il consorzio Valle Lambro, e la Fondazione Cariplo. Tale area consentirà la realizzazione di una infrastruttura che accoglierà materiali e sarà dotata di locali destinati all’accoglienza, durante l’orario di lavoro, dei tirocinanti (spogliatoio, servizi igienici, locale di accoglienza), ed anche di nuovo terreno da destinare alla coltivazione.

“PROGETTO EQUAL” Cooperativa Solaris Lavoro Ambiente partecipa attivamente al progetto Equal Di Monza nell’ambito dello sviluppo delle buone prassi per l’inserimento lavorativo, in collaborazione al comune di Monza i centri professionali  e i servizi per l’inserimento lavorativo degli enti pubblici. Ancora per il 2003 la cooperativa è stata chiamata ad un tavolo di progettazione dal consorzio CS&L di Cavenago, per lo sviluppo di un progetto che ha lo scopo di costituire la figura dell’operatore della mediazione in ogni cooperativa di tipo B associata e di implementare un modello comune per i percorsi di inserimento sociale e lavorativo.“PROGETTO INTEGRO” – FNLD Legge 45/99 (seconda annualità)L’anno 2002, ha visto la cooperativa impegnata nel progetto “Integro” nell’area delle tossicodipendenze, in collaborazione con i servizi ed enti territoriali, (Ser.t. Carate B.za, Centro lavoro di Seregno) progetto finanziato dalla L. 45/99 (FNLD) in ambito regionale. Il progetto coinvolge sei persone in un percorso di formazione orientamento al lavoro e tirocinio formativo. Tale progetto ha avuto l’approvazione per il suo proseguimento anche per gli anni 2003-2004.“LA GIARDINELLA”Continua l’impegno della cooperativa nel progetto della Giardinella “Orto Aperto” in collaborazione con il Dipartimento di salute mentale di Monza. Il progetto ha dato la possibilità a pazienti incarico ai CPS del dipartimento di realizzare interventi di cura riabilitazione e risocializzazione in un ambiente a sua volta curato dai pazienti, come valore della terapia, ha permesso di ricostruire esperienze di lavoro attraverso la realizzazione di tirocini riabilitativi e professionalizzanti in collaborazione con gli educatori dei CPS. (mediamente 15 postazioni annue).Il progetto ha avuto un riconoscimento dalla Fondazione Cariplo di Milano che, con il suo contributo economico ha permesso la sistemazione dell’area e l’ampliamento delle attività lavorative.

La progettazione sociale è lo strumento che permette alla cooperativa di intrecciare relazioni territoriali con i partner pubblici, di attivare politiche sociali di integrazione, complementari a quelle ricorrenti, dettate dalle convenzioni pubbliche. Inoltre è lo strumento per attrarre risorse economiche a sostegno delle attività di ordine sociale che la cooperativa deve sostenere.

Progetto Area Intervento Partner
La Giardinella

L’Orto didattico

Il parco Chignolo

Integro 1 e 2

Equal Monza

Processi di inserimento

Orizzonti

Intrapresa

Psichiatria

Psichiatria

Psichiatria

Dipendenze

Buone prassi

Buone prassi

Inserimento Lavorativo

Sviluppo d’impresa

D.S.M. Monza

Cariplo Milano

Cariplo Milano

ASL 3

Pubblico Privato

CS&L Cavenago

Fond. Monza-B.za

Cres/ FSE/regione

La tabella  elenca una serie di progetti  avviati nel corso del 2003, di cui una parte sono stati chiusi (l’orto didattico con la Fondazione Cariplo di Milano, la prima annualità del progetto Integro) e gli altri sono in essere la cui conclusione è prevista per la fine di questo anno (2004). Gli elementi da sottolineare sono relativi a due progetti (Equal Monza, e Gestione dei processi di inserimento CS&L), che richiamano all’elaborazione e alla condivisione delle buone pratiche sperimentate per la gestione degli inserimenti. Questi due progetti vedono la cooperativa Solaris come protagonista, nel condurre e trasferire l’esperienza maturata dalla cooperativa nei gruppi di lavoro, composti da una parte dalle  cooperative consorziate, e dall’altra dai servizi pubblici preposti per l’inserimento lavorativo. Altro dato innovativo è il progetto Intrapresa che sperimenta una nuova modalità di sostegno all’impresa sociale attraverso il finanziamento della comunità Europea per mezzo della regione Lombardia, finalizzato a sostenere e facilitare gli inserimenti lavorativi. Il progetto si concluderà il 31 dicembre 2004.

La progettazione sociale è lo strumento che permette alla cooperativa di intrecciare relazioni territoriali con i partner pubblici, di attivare politiche sociali di integrazione, complementari a quelle ricorrenti, dettate dalle convenzioni pubbliche. Inoltre è lo strumento per attrarre risorse economiche a sostegno delle attività di ordine sociale che la cooperativa deve sostenere.

Progetto Area Intervento Partner
La Giardinella

Il parco Chignolo

Integro 2

Equal Monza

Processi di inserimento

Orizzonti

Intrapresa

Psichiatria

Psichiatria

Dipendenze

Buone prassi

Buone prassi

Inserimento Lavorativo

Sviluppo d’impresa

D.S.M. Monza

Cariplo Milano

ASL 3

Pubblico Privato

CS&L Cavenago

Fond. Monza-B.za

Cres/ FSE/regione

Continua la strategia di partecipazione alla progettazione sociale, marcata anche nel 2005 negli ambiti di intervento della psichiatria e delle tossicodipendenze. Strumento che permette alla cooperativa di intrecciare relazioni territoriali con i partner pubblici, di attivare politiche sociali di integrazione complementari a quelle ricorrenti dettate dalle convenzioni pubbliche. Inoltre è lo strumento per attrarre risorse economiche a sostegno delle attività di ordine sociale che la cooperativa deve continuamente sostenere.

“ARTEMISIA”

Nel corso del 2005, è proseguita l’attività relativa al progetto per le tossicodipendenze iniziata nel 2004, nell’ambito dell’azione reinserimento lavorativo e sociale sul distretto di Carate B.za, e nello scorso novembre è stato approvato il nuovo progetto “Artemisia II”, sempre in ambito L.45/99, che ci vedrà impegnati per tutto il 2006 in collaborazione con i Sert di Carate, Seregno e Monza.

“LA GIARDINELLA”

Continua se pur con caratteristiche differenti  e in parte con il ridimensionamento del sostegno economico, la collaborazione con l’Azienda Ospedaliera di Monza nel progetto Orto Aperto ,e il Dipartimento di Salute Mentale sul terreno di proprietà del comune di Carate B.za.

 


“ARTEMISIA”       

Nel corso del 2006, si è conclusa l’attività relativa al progetto di reinserimento sociale e lavorativo nell’area delle dipendenze, “Artemisia”  iniziata nel 2005,  sul distretto di Carate B.za, in collaborazione con i Sert di Carate, Seregno e Monza.

“LA GIARDINELLA”

Continua se pur con caratteristiche differenti, ed in parte con il ridimensionamento del sostegno economico, la collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza nel progetto Orto Aperto ,e il dipartimento di salute mentale sul terreno di proprietà del comune di Carate B.za.

Nel corso del 2007, è stato avviato un progetto a sostegno delle attività destinate a pazienti psichiatrici con un contributo della Fondazione Monza e Brianza che si concluderà nel corso del 2008

Continua se pur con caratteristiche di differenti  e in parte con il ridimensionamento del sostegno economico la collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza nel progetto Orto Aperto ,e il dipartimento di salute mentale sul terreno di proprietà del comune di Carate B.za.

Ancora un impegno nell’ambito della progettazione sociale è stato avviato negli ultimi mesi del 2007 un progetto finanziato dalla Provincia di Milano nell’ambito dei bandi Emergo, finalizzato alla creazione di un ramo di impresa per ‘inserimento lavorativo di persone disabili deboli. Il progetto denominato Telecottage, svilupperà attività informatiche gestite da persone disabili, in collaborazione con Offerta Sociale, Azienda speciale dei comuni del Vimercatese. Il progetto ci vedrà impegnati per tutto il 2008 e la sua conclusione è prevista con la nascita della nuova attività nell’aprile del 2009.


“LA GIARDINELLA”

Nel corso del 2008, si è chiuso un progetto a sostegno delle attività destinate a pazienti psichiatrici con il contributo economico della Fondazione Monza e Brianza

Continua se pur con caratteristiche di differenti e in parte con il ridimensionamento del sostegno economico la collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza nel progetto Orto Aperto ,e il dipartimento di salute mentale sul terreno di proprietà del comune di Carate B.za.

SI! Solaris Informatica – nuovo ramo d’impresa Piani EMERGO Provincia di Milano

È stato avviato, negli ultimi mesi del 2008, un progetto finanziato dalla Provincia di Milano nell’ambito dei bandi Emergo, finalizzato alla creazione di un ramo di impresa per l’inserimento lavorativo di persone disabili deboli. Il progetto denominato Telecottage, svilupperà attività informatiche gestite da persone disabili, in collaborazione con Offerta Sociale, Azienda speciale dei comuni del Vimercatese. Il progetto ci ha  impegnato per tutto il 2008 e oggi si trova nella fase conclusiva.

MAGGESE – Piani EMERGO Provincia di Milano

Sempre nell’ambito dei piani Emergo è stato avviato il progetto Maggese allo scopo di avvicinare al lavoro persone disabili attraverso gli strumenti della formazione dell’orientamento e del tirocinio lavorativo.

 


SI! Solaris Informatica – nuovo ramo d’impresa Piani EMERGO Provincia di Milano

In questa visione si è concluso il  progetto finanziato dalla Provincia di Milano nell’ambito dei bandi Emergo, finalizzato alla creazione di un ramo di impresa per l‘inserimento lavorativo di persone disabili deboli. Il progetto, denominato Telecottage, ha generato un nuovo ramo di impresa denominato SI! (Solaris Informatica) con l’apertura di una nuova unità locale ad Arcore (MB). SI! Intende offrire servizi informatici e di data entry ai privati e alle amministrazioni pubbliche favorendo l’inserimento lavorativo a persone disabili del territorio. A fine 2009 SI! accoglie 2 dipendenti disabili, un tecnico informatico e 3 tirocinanti svantaggiati.

CLIC – Piani EMERGO Provincia di Milano

Il neonato ramo d’impresa SI! ha consentito l’avvio di tre tirocini riservati a disabili che, da tempo, aspettavano una occasione per confrontarsi con il mondo del lavoro, facendo ricorso alle loro risorse personali, potendosi confrontare serenamente con i loro limiti. Il tirocinio di 6 mesi ha permesso di avviare un percorso di formazione professionale.

COLTURE SOCIALI – Fondazione di Lecco

In quest’ottica di sperimentazione di nuove aree di inclusione sociale nel 2009 è stato avviato il primo progetto di agricoltura sociale, in collaborazione con il Comune di Casatenovo e il contributo della fondazione di Lecco Onlus. Obiettivo di questo intervento è costituire una attività agricola multifunzionale urbana che sia capace di accogliere persone portatori di disagio psichico

MAGGESE – Piani EMERGO Provincia di Milano

Sempre nell’ambito dei piani Emergo si è concluso il progetto Maggese, avviato nel 2008, con lo scopo di avvicinare al lavoro persone disabili attraverso gli strumenti della formazione, dell’orientamento e del tirocinio lavorativo. Il progetto si è concluso in questo anno, ed ha fatto riscontrare la necessità di dare corso a nuove progettazioni.

ORTO APERTO “LA GIARDINELLA”

Continua la collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza nel progetto Orto Aperto, e il Dipartimento di Salute Mentale sul terreno di proprietà del comune di Carate B.za.

LAVORO CASA LAVORO – DGR 9502 Regione Lombardia, con Comune di Monza, ASL Monza e Brianza e Casa Circondariale di Monza

Questo progetto, carico di importanti relazioni territoriali con Partner Pubblici di rilievo, mette in maggiore connessione la Solaris con la realtà dell’Istituto Penitenziario di Monza, e ci porta a collaborare e dialogare allo stesso tavolo con i Servizi Sociali del Comune di Monza e con l’ASL della neonata provincia.

6+9 – Piani EMERGO Provincia di Milano

Dalla progettazione congiunta tra Solaris Lavoro e Ambiente e gli operatori del Consorzio CS&L, in collaborazione con il CPS di Cinisello, è nata la possibilità di realizzare un percorso di inserimento lavorativo, finalizzato all’assunzione, per persone particolarmente fragili dal punto di vista psichico. Un’occasione importante che ha permesso, ai partecipanti, di confrontarsi con una realtà lavorativa. Tale esperienza ha fornito, agli operatori del Cps, interessanti informazioni e spunti di lavoro.

PERCORSI DI INSERIMENTO LISSONE – Accordo diretto con il Comune di Lissone

Questo accordo formale tra Cooperativa ed Amministrazione Comunale, unico nel suo genere, ha portato all’avvio di un tirocinio lavorativo a favore di una persona sottoposta ad una misura alternativa alla detenzione. Il tirocinio ha avuto la durata di 4 mesi. Tale forma di collaborazione tra Privato Sociale ed Amministrazione Pubblica, potrebbe essere una ulteriore forma per collaborare con soggetti pubblici in previsione di una buona politica delle relazioni territoriali.


SI! Solaris Informatica – ampliamento nuovo ramo d’impresa Piani LIFT Provincia di Monza e Brianza

In questa visione è stato avviato  il  progetto Lavor@bile finanziato dalla provincia  Monza e Brianza nell’ambito dei Piani LIFT, finalizzato allo sviluppo del ramo di impresa per l‘inserimento lavorativo di persone disabili deboli. Il progetto, denominato Lavor@bile ha sviluppato nuove attività all’interno di  SI! (Solaris Informatica) con l’apertura di una nuova unità locale a Cesano M (MB). SI!  e l’assunzione completata nel corso del 2011 di 2 nuove persone disabili. Con l’attività di servizi informatici comunicazione  e di data entry intende rivolgersi ai privati e alle amministrazioni pubbliche favorendo l’inserimento lavorativo di persone disabili del territorio. A oggi SI! accoglie 4 dipendenti disabili, un tecnico informatico e 4 persone  svantaggiate con programmi di tirocinio e borsa lavoro

COLTURE SOCIALI – Fondazione di Lecco

In quest’ottica di sperimentazione di nuove aree di inclusione sociale nel 2010 si è completato il progetto di agricoltura sociale, in collaborazione con il Comune di Casatenovo e il contributo della fondazione di Lecco Onlus. Obiettivo di questo intervento è costituire una attività agricola multifunzionale urbana che sia capace di accogliere persone portatori di disagio psichico, attualmente trovano occupazione 2 persone e sono aperte 4 postazioni di tirocinio lavorativo

ORTO APERTO “LA GIARDINELLA”

Continua la collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza nel progetto Orto Aperto, e il Dipartimento di Salute Mentale sul terreno di proprietà del comune di Carate B.za.

LAVORO CASA LAVORO – DGR 9502 Regione Lombardia, con Comune di Monza, ASL Monza e Brianza e Casa Circondariale di Monza

Questo progetto, carico di importanti relazioni territoriali con Partner Pubblici di rilievo, mette in maggiore connessione la Solaris con la realtà dell’Istituto Penitenziario di Monza, e ci porta a collaborare e dialogare allo stesso tavolo con i Servizi Sociali del Comune di Monza e con l’ASL della neonata provincia.

Dote formazione detenuti-  Casa Circondariale di Monza

Nel corso del 2010, all’interno della Casa Circondariale di Monza, la Cooperativa ha organizzato un Corso di Formazione tramite le Doti Formazione della Regione Lombardia rivolto a 7 detenuti, per un complessivo di 250 ore, di cui 220 ore di corso pratico per operatori di legatoria, e 30 ore di formazione sul mondo del lavoro, sulla cooperazione e su tematiche ambientali e di comportamenti eticamente sostenibili. Il Corso ha portato al rilascio di un attestato professionale riconosciuto.


SI! Solaris Informatica – ampliamento nuovo ramo d’impresa Piani LIFT Provincia di Monza e Brianza

Nel corso del 2011, la Cooperativa, in collaborazione con il Consorzio Desio Brianza, ha messo a punto un progetto, presentato alla Provincia di Monza e Brianza, finalizzato all’apertura, presso l’ufficio di Cesano Maderno, di una copisteria.

Il progetto, denominato “Copimpresa” è stato valutato positivamente ed approvato. Il progetto prevede l’avvio di 3 tirocini formativi, rivolti a tre cittadini disabili, finalizzati alla formazione professionale in vista dell’assunzione, nel corso del 2012.

COLTURE SOCIALI – Fondazione di Lecco

In quest’ottica di sperimentazione di nuove aree di inclusione sociale nel 2011 si è completato il progetto di agricoltura sociale, in collaborazione con il Comune di Casatenovo e il contributo della fondazione di Lecco Onlus. Obiettivo di questo intervento è costituire una attività agricola multifunzionale urbana che sia capace di accogliere persone portatori di disagio psichico, Nel 2011hanno trovato occupazione 2 persone e sono aperte 4 postazioni di tirocinio lavorativo

ORTO APERTO “LA GIARDINELLA”

Continua la collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza nel progetto Orto Aperto ,e il Dipartimento di Salute Mentale sul terreno di proprietà del comune di Carate B.za.

LAVORO CASA LAVORO – DGR 9502 Regione Lombardia, con Comune di Monza, ASL Monza e Brianza e Casa Circondariale di Monza

Questo progetto, carico di importanti relazioni territoriali con Partner Pubblici di rilievo, mette in maggiore connessione la Solaris con la realtà dell’Istituto Penitenziario di Monza, e ci porta a collaborare e dialogare allo stesso tavolo con i Servizi Sociali del Comune di Monza e con l’ASL della neonata provincia.

Progetto Libere Connessioni –  Casa Circondariale di Monza

Nel corso del 2011, all’interno della Casa Circondariale di Monza, la Cooperativa, con la collaborazione della Direzione della Casa Circondariale, il Comune di Monza e la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Bicocca di Milano, ha presentato un progetto alla Fondazione Monza Brianza, rivolto a detenuti, finalizzato all’avvio in tirocinio formativo e lavorativo di 6 percorsi. Tale progetto è stato giudicato valido ed approvato.

Le prime fasi di avvio sono iniziate nel 2011, ed hanno visto la nascita di un percorso di collaborazione con le realtà presenti in Istituto, al fine di individuare i detenuti idonei che verranno avviati al tirocinio nelle attività dei laboratori all’ interno dell’istituto.

FATTI PER L’UFFICIO – Az. Ospedaliera S. Gerardo Monza

Nel corso del 2011, presso il Centro Diurno per pazienti psichiatrici, ha preso avvio un interessante progetto di formazione nelle attività d’ufficio ed informatiche, rivolto agli utenti della struttura, finalizzato all’integrazione progettuale in atto sulla persona, in un’ottica di formazione di abilità sociali e lavorative utili al consolidamento personale ed alla individuazione di ambiti lavorativi nei quali avviare, in futuro, percorsi mirati di tirocinio lavorativo e borsa lavoro.


Piani LIFT Provincia di Monza e Brianza

E’ stato concluso  il  progetto Copimpresa finanziato dalla provincia Monza e Brianza nell’ambito dei Piani LIFT, finalizzato allo sviluppo delle attività  per l‘inserimento lavorativo di persone disabili deboli. Il progetto, denominato Copimpresa ha  sviluppato nuove attività all’interno dei servizi alle imprese e alle P.A. e l’assunzione completata nel corso del 2012 di 3 nuove persone disabili. Con l’attività di  “servizi” intende rivolgersi ai privati e alle amministrazioni pubbliche favorendo l’inserimento lavorativo di persone disabili del territorio. A oggi queste attività accolgono 4 dipendenti disabili, un tecnico informatico e 5 persone  svantaggiate con programmi di tirocinio e borsa lavoro.

Orto Aperto – Fondazione di Lecco

In quest’ottica di sperimentazione di nuove aree di inclusione sociale nel 2012 si è dato continuità al progetto di agricoltura sociale, in collaborazione con il Comune di Casatenovo e il contributo della fondazione di Lecco Onlus. Obiettivo di questo intervento è costituire una attività agricola multifunzionale urbana che sia capace di accogliere persone portatori di disagio psichico, Nel 2012 hanno trovato occupazione 1 persone e sono aperte 4 postazioni di tirocinio lavorativo

 “LA GIARDINELLA”

Continua la collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza nel progetto La Giardinella e il Dipartimento di Salute Mentale. Grazie ad una area agricola  messa a disposizione dal comune di Carate B.za attraverso un comodato gratuito, si realizzano percorsi di accoglienza di persone con disagio psichico, con attività didattiche florivavaistiche, finalizzate alla risocializzazione degli utenti.

Progetto Libere Connessioni –  Casa Circondariale di Monza

Nel corso del 2012, all’interno della Casa Circondariale di Monza, la Cooperativa, con la collaborazione della Direzione della Casa Circondariale, il Comune di Monza e la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Bicocca di Milano, ha portato a termine un progetto con il sostegno della Fondazione Monza Brianza Onlus, rivolto a detenuti, finalizzato all’avvio di tirocini formativi e lavorativi presso il laboratorio di Legatoria all’interno della Casa circondariale San Quirico di Monza.

FATTI PER L’UFFICIO – Az. Ospedaliera S. Gerardo Monza

È continuato, anche nel 2012, il progetto che ha dato interessanti risultati. Presso il Centro Diurno per pazienti psichiatrici, si è svolto il progetto di formazione nelle attività d’ufficio ed informatiche, rivolto agli utenti della struttura, finalizzato all’integrazione progettuale in atto sulla persona, in un’ottica di formazione di abilità sociali e lavorative utili al consolidamento personale ed alla individuazione di ambiti lavorativi nei quali avviare, in futuro, percorsi mirati di tirocinio lavorativo e borsa lavoro.


Orto Aperto – Fondazione di Lecco

Anche nel 2013, vista la buona ricaduta avuta sui casi presi in carico precedentemente, si è dato continuità al progetto di agricoltura sociale, in collaborazione con il Comune di Casatenovo e il contributo della fondazione di Lecco Onlus. Con il passare del tempo, l’Orto Aperto è diventata una realtà conosciuta alla cittadinanza che, consapevole degli obiettivi sociali e di reinserimento, si reca frequentemente per effettuare acquisti. Da questo 2013, inoltre, si è organizzata la presenza di una bancarella di vendita anche presso il mercato comunale, che si svolge ogni sabato. A questa attività partecipano in maniera attiva i tirocinanti stessi, relazionandosi con i clienti e trovando un importante momento di riconoscimento sociale del loro impegno. I tirocini attivati in questo anno sono stati 4.

“LA GIARDINELLA”

L’ormai consolidata collaborazione con l’Azienda ospedaliera di Monza ha portato ad una nuova annualità del progetto La Giardinella, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale. Il comune di Carate B.za conferma la disponibilità all’utilizzo del terreno di sua proprietà, attraverso un comodato gratuito. In questo modo è possibile realizzare percorsi di accoglienza a favore di pazienti psichiatrici con forte disagio e compromissione lavorativa. Tali persone trovano, nelle attività florovivaistiche, la giusta dimensione occupazionale e relazionale necessaria per un completamento del loro percorso di cura e riabilitazione.

Progetto “INFORM@BILITY – FORMAZIONE AL SERVIZIO DELLE ABILITA’”

Il Progetto, realizzato grazie al co-finanziamento della Fondazione Monza e Brianza, è frutto della lunga collaborazione con il Consorzio Desio Brianza nella realizzazione di percorsi di inclusione sociale e lavorativa, ed opera nell’ambito della piena inclusione sociale e lavorativa di soggetti disabili, attraverso la creazione di nuove opportunità di formazione professionale ed inserimento lavorativo, con l’obiettivo di rispondere ai bisogni di fasce deboli di cittadini presi in carico dai Servizi Sociali del Territorio di Monza e Brianza, e segnalati al SIL del Consorzio Desio Brianza (Co.De.Bri.).

Tali obiettivi saranno realizzati attraverso l’avvio di percorsi di tirocinio e formazione specifica nelle attività informatiche, di ufficio e di copisteria. Tali obiettivi saranno perseguiti attraverso l’avvio di una nuova attività e di un nuovo ciclo produttivo all’interno dei servizi commerciali che oggi offre la cooperativa sociale Solaris Lavoro e Ambiente.

L’oggetto del nuovo ciclo produttivo consiste nell’allestimento di un centro di copisteria attrezzato, aperto al pubblico, con le caratteristiche peculiari del “negozio” commerciale sul territorio. Una vera copisteria solidale. Il valore aggiunto del nostro progetto consiste nell’essere una realtà lavorativa protetta, capace di coniugare sia le esigenze di formazione professionale, sia le esigenze personali e familiari, di conciliazione dei tempi di lavoro con quelle che sono le priorità di vita di persone disabili. L’attività lavorativa, costituita dallo svolgimento di servizi informatici quali sbobinature di file audio di consigli Comunali, la scansione documentale finalizzata all’archiviazione, i servizi tipici della copisteria, quali fotocopie ed invio di fax e documenti via e-mail, permettono a persone con residue e limitate capacità lavorative di integrarsi e ritrovare una dimensione lavorativa e risocializzante, a vantaggio di un più ampio benessere personale, in linea con una adeguata dimensione lavorativa che restituisca dignità alla persona. Il Progetto si distingue per la peculiarità di sostenere persone socialmente in difficoltà, attraverso un intervento formativo in ambito lavorativo, offrendo al contempo un contesto socializzante protetto, a forte valenza sociale.

Un ulteriore valore, insito in questo progetto, è quello di raggiungere e sperimentare un nuovo modo di fare impresa non solo “per” ma “con” le persone disabili, che oggi trova scarsa corrispondenza nella gestione delle attività commerciali.

FATTI PER L’UFFICIO – Az. Ospedaliera S. Gerardo Monza

È continuato, anche nel 2013, il progetto avviato nel 2011 presso il Centro Diurno per pazienti psichiatrici, si è svolto il progetto di formazione nelle attività d’ufficio ed informatiche, rivolto agli utenti della struttura, finalizzato all’integrazione progettuale in atto sulla persona, in un’ottica di formazione di abilità sociali e lavorative utili al consolidamento personale ed alla individuazione di ambiti lavorativi nei quali avviare, in futuro, percorsi mirati di tirocinio lavorativo e borsa lavoro.

Questo il panorama dei Progetti Sociali che hanno visto impegnata la Cooperativa nel 2014:

“Inform@bility” Formazione al servizio delle abilità

Nel 2014 si è concluso, il progetto “Inform@bility”, co-finanziato dalla Fondazione  Monza e Brianza, finalizzato allo sviluppo delle attività per l‘inserimento lavorativo di persone disabili deboli. Il progetto ha  sviluppato nuove attività all’interno dei servizi alle imprese nel settore informatica e comunicazione.

Il progetto si fonda sulla collaborazione con il Consorzio Desio Brianza, da anni partner della Cooperativa in azioni di progettazione sociale finalizzate all’inserimento lavorativo.

“LA GIARDINELLA”

Continua la collaborazione con l’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza nel progetto La Giardinella e il Dipartimento di Salute Mentale. Grazie ad una area agricola  messa a disposizione dal comune di Carate B.za attraverso un comodato gratuito, si realizzano percorsi di accoglienza di persone con disagio psichico, con attività didattiche florovivaistiche, finalizzate alla risocializzazione degli utenti, e percorsi di tirocinio formativo.

“FATTI PER L’UFFICIO”

Avviato nel corso dell’anno, il progetto mira alla formazione professionale di una gruppo di pazienti del CPS di Monza, al fine di costituire una vera e propria redazione informatica, in grado di realizzare aggiornamenti di siti internet, e pagine dei social network. Il progetto viene realizzato presso il nostro ufficio di Arcore, una delle sedi di SI! Solaris Informatica. Tale progetto nasce dalla collaborazione con l’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza, consolidata negli anni attraverso altre progettualità.

“LA NUOVA AGORA’

Nel corso del 2014 nell’ambito del ruolo attivo della cooperativa di relazione con il territorio e nella sperimentazioni di pratiche di agricoltura sociale è stato avviato il progetto riconosciuto dalla Fondazione Monza Brianza Onlus  con la partecipazione al bando “emblematici minori” 2014. La cooperativa è capofila di un gruppo di associazioni del territorio di Cesano Maderno, insieme all’amministrazione comunale, per realizzare la Nuova piazza luogo di incontro nel territorio su un area verde messa a disposizione dal comune in cui si intrecciano diverse attività che coinvolgono diverse tipologie di cittadini nella realizzazione di orti condivisi. Obiettivi del progetto oltre all’allestimento dell’area sono quelli di generare nuove relazioni di comunità in cui la cooperativa opera da facilitatore.

“ NUOVA ENERGIA SOCIALE”

E stato approvato nel corso del 2014 il progetto presentato alla Fondazione Cariplo di Milano nell’ambito dei bandi aperti per lo sviluppo di e l’ampliamento di occasioni di lavoro per persone svantaggiate. Il progetto ha lo scopo di sostenere l’avvio di un nuovo ramo di impresa nell’ambito delle riqualificazioni energetiche. Il progetto ha la durata di anni 2

“Fondo Triuggio Solidale”

Il fondo “Triuggio Solidale”, è una delle risposte che la società civile di Triuggio si propone di dare al problema sociale rappresentato dalle conseguenze della perdurante crisi economica. Per raggiungere lo scopo questo progetto si affianca alle altre forme di sostegno al reddito e aiuto alle famiglie già attivate dal Comune di Triuggio, raggiungendo quei casi che non potrebbero beneficiare di altre forme di sostegno. Il Fondo si rivolge a persone residenti in Triuggio, da almeno un anno, che rientrino nelle caratteristiche descritte nel Regolamento per l’attività del fondo. La Cooperativa aderisce al fondo attraverso due azioni. La prima consiste nella partecipazione al Comitato Tecnico per la valutazione delle segnalazioni e la definizione di azioni progettuali a sostegno dei nuclei familiari. La seconda, attraverso la disponibilità a realizzare percorsi di integrazione lavorativa finalizzati alla rimotivazione personale e alla formazione professionale. Al Fondo partecipa anche la Fondazione Monza e Brianza, con il ruolo di garante della gestione economica del Fondo.

“Fondo Emergenza Famiglie” – Caritas Triuggio

Continua la collaborazione con la Caritas di Triuggio, finalizzata a sostenere nuclei o cittadini singoli di Triuggio. Progetto iniziato nel 2012, si basa sugli stessi principi che hanno visto la nascita del Fondo Triuggio Solidale. Attraverso una azione di selezione di candidati, in collaborazione con gli operatori del Centro d’Ascolto della Caritas, si formulano progetti di tirocinio finalizzati al potenziamento delle abilità lavorative e relazionali, finalizzato ad un reinserimento lavorativo in contesti diversi da quelli della Cooperativa, abbinato ad un intervento di carattere economico sostenuto dalla Caritas.