OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Agricoltura Sociale

La progettualità sugli orti sociali prende avvio nel 1999, con il primo progetto in collaborazione con i servizi di cura e trattamento dei disturbi e delle patologie psichiatriche del territorio di Monza e Brianza. Gli orti sociali diventano quindi il luogo presso il quale le persone possono conciliare il proprio percorso trattamentale, con il piano relazionale e quello lavorativo. Il contesto trova il suo punto di forza nell’assenza di stress lavorativo a vantaggio della rassicurante possibilità di vivere momenti rituali (quali la pausa caffè). I ritmi lavorativi consentono, alle persone, di conciliare l’aspetto lavorativo e quello relazionale, nel pieno rispetto dei bisogni individuali. Da un punto di vista fisico, il lavoro nell’orto non sottopone le persone a sforzi eccessivi, ed è possibile modulare il proprio ritmo lavorativo, nella direzione di una progressione che sia funzionale al programma terapeutico. Trattandosi di luoghi fissi, è agevolata la visita dei tutor personali, offrendo momenti di colloquio individuale direttamente sul posto. Negli anni l’azione dell’area Sociale della Cooperativa ha portato alla nascita di diversi progetti in collaborazione con partner istituzionali e aziende ospedaliere.

Visita il sito