Premiati dalla legge, poi, i proprietari di terrazzi e giardini che decidono di mettere mano alla sistemazione del verde. Previsto infatti il “bonus verde”, una detrazione fiscale del 36% per chi acquista alberi e piante, risistema siepi e prati, realizza o migliora impianti di irrigazione. La detrazione sui lavori di giardinaggio, che comprende anche le spese di progettazione delle aree verdi, è ammessa su un tetto di spesa annuo di 5.000 euro ed è riconosciuta anche per i lavori nei cortili e nei giardini condominiali.